Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 4 novembre 2012

Home & Living

Non sempre ciò che si dice poi si fa. 

Queste immagini ne sono la prova. 







Avevo iniziato la trasformazione in altro modo, e poi via via le cose sono cambiate.

In meglio?

In peggio?



Non lo so.

So solo che mi piaceeee!!!




A parte le foto, non proprio delle migliori, chiedo scusa per questo, cosa ne pensate?




martedì 22 maggio 2012

Copridivani: inizia la trasformazione



Continuano i lavori di trasformazione della zona living.

Mi piace dire living invece di salotto o sala 

mi dà il senso proprio del romantico.

Ci eravamo lasciati qui

che cucivo chilometri di volant.

Giusto per una rinfrescatina, il tutto ha avuto inizio da Qui.

E le cose?  Come vanno adesso? 

La casa è un macello, fili dappertutto, 
ma pian pianino ne verremo a capo.
Curiose?
Va bè, per questa volta, e poi non dite che non sono buona....



 Vado che ho da lavorare.

Baci baci Anna !




domenica 20 maggio 2012

venerdì 18 maggio 2012

Ogni promessa è " Debito"



Ciao a tutti

Non pensiate che abbia dimenticato la promessa fatta.
No, no, no, giammai.
Avevo promesso quì di farvi vedere il prosequio 
della cucitura dei copridivani.
Sono in ritardo si, lo so, è  che sono ancora qua,
 inchiodata alla macchina da cucire a fare l'orlo 
ai 5 kilometri di balze.

Vedrete, vedrete.

Per adesso godetevi in anteprima questa:




p.s. mio marito dietro mi sta facendo morire dal ridere.

A presto, Anna.

mercoledì 16 maggio 2012

Copridivani: ecco che ti combino

 

Stamattina mi sono alzata in preda alle convulsioni shabbiche.
Ho chiamato il mio medico di fiducia 
che mi ha mandato immediatamente 
sua moglie Tiziana,
nonchè mia migliore amica, come crocerossina. 
Abbiamo cercato insieme a lei una medicina e
 in fondo ad un cassetto, 
conservati da mia suocera, maniaca tra l'altro 
di mettere da parte di tutto e di più, 
abbiamo scovato quattro lenzuola tessute al telaio antico. 


Penso risalgano a 100 anni fà, più o meno. 
Non abbiamo avuto dubbi sul da farsi.
In men che non si dica ci siamo ritrovate a buttare all'aria 
tutto il salotto e allestire una super sala da cucito.


Tutto questo sotto gli occhi increduli delle mie figlie 
che continuavano a pensare, di avere una mamma 
non tanto nella norma.
Proprio nel momento clou' del disordine:
campanello, ma perchè la gente viene sempre a 
trovarti quando hai la casa in pessime condizioni?
Non lo capirò mai, forse lo sentono?
Insomma caffè, biscottini e ovviamente dovute spiegazioni 
del caso. E si carissimi, che ti tocca anche dover dare spiegazioni.
Ma perchè? E' così bello questo salotto, 
e poi queste lenzuola che peccato, sprecarle così...
Ma dico io, una forchettata di .......
Va bè, non fatemi dire parolacce, non mi piace dirle.
Insomma tutto questo per curare la mia shabbite...
Quasi quasi però mi piace 'sta malattia...



P.s. Vi farò vedere i lavori man mano.
A domani allora!

lunedì 14 maggio 2012

Lampade che passione



Continua la trasformazione.
Oggi giornata piovosa e freddina.
Perchè non riscaldarla con un lavoretto?
Insieme alla mia amica Tiziana ci siamo messe d'impegno
 e abbiamo trasformato una vecchia lampada
in stile etnico, che proprio non potevo sopportare più.
Questo il risultato




Cu tuttu lu core, Anna.

domenica 13 maggio 2012

A te...



A volte ti guardo mentre sei assorta nei tuoi pensieri,
Mentre tutti ridiamo e scherziamo, tu sei lì che pensi.
Ti guardo e vedo i tuoi capelli bianchi,
il volto stanco e segnato da anni di fatica. 

Tu sei sempre lì, pronta a caricarti delle nostre
preoccupazioni, dei nostri malesseri. 
Pronta a consolarci  come se fossimo  ancora fanciulli.
Quanto possiamo essere egoisti, a volte, noi figli.
Ti raccontiamo la nostra vita per alleggerirci dai fardelli pesanti che
ci gravano addosso,
senza curarci  che, invece, poi, il peso lo abbiamo scaricato ancora una volta su di te.
 Ecco a cosa pensi: ai nostri dolori, alla nostra vita.

La tavola è pronta, apparecchiata con tanta cura.
L'odore dalla cucina arriva forte in sala.
Hai preparato mille ricette
per accontentare i gusti di tutti. 
Quando è morta la nonna mi dicesti: una donna è figlia solo fino a quando ha la mamma, dopo è solo mamma.
Capisco benissimo il significato delle tue parole,
 Tutti quanti vorrebbero essere figli per sempre, 
perchè  l'amore che ti può dare la  mamma, è  incondizionato.
 Con lei non è necessario fingere, non è necessario essere bravi a tutti i costi, con lei basta essere cosi, come siamo.
Sono stata molto fortunata ad avere avuto una mamma come te.
Con tutto il mio amore.

sabato 12 maggio 2012

A tutto shabby

Buon week-end


Non pensavo potesse succedere anche a me.
Io che ho sempre amato i colori scuri, il legno mordenzato, i rossi accessi e l'oro. Ebbene si, ho preso anch'io la shabbite! 
Cos'è ? E' una malattia che ti viene non appena prendi in mano un pennello intinto nel bianco. Una voglia irrefrenabile di ricoprire tutta la casa di questo colore non colore. 
Prima ho iniziato dipingendo la birdhouse, poi il baule, e ora due cornici che da sempre hanno fatto bella mostra in tutta la loro doratura. Sono così contenta del risultato che piano piano penso di ricoprire proprio tutto.

Ecco le foto del prima:


 E dopo:






 Cu tuttu lu core, Anna

giovedì 10 maggio 2012

Il baule della nonna

Ritorno stamattina a mostrarvi un'altra meraviglia trovata e riportata a nuova luce:
Il  baule della nonna. 
Apparteneva, infatti, a mia suocera, che è venuta a mancare da poco.
Anche questo in pessime condizioni. E' stato necessario innanzi tutto fare un trattamento antitarlo con la siringhetta e tanta pazienza, ma a questo ci ha pensato mio marito. Dopo sono state date tre mani di vernice all'acqua satinata color crema, precisamente biancospino. Mentre la dipingevo pensavo ai consigli di Marzia, e mi ripetevo, non coprirla molto di vernice, non coprirla, non ha senso coprire tutto per poi scartavetrare nuovamente. Questa è la sua filosofia, e a onor del vero devo dire che ha proprio ragione. Certo, io non mi ci paragono nemmeno, lei è MACA in questo, MACA e regina del Gustavian, mentre io ancora sono alle prime armi. Comunque mi posso ritenere soddisfatta del risultato. Et voila le jeux son fait:


Devo trovare una bella chiave antica e abbellirla con...
penso dei cuoricini.







Cu tuttu lu core! Anna
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Loading...

Condividi